Benessere visivo

benessere visivo L'occhiale da sole certificato: per proteggersi dai raggi UV ed evitare le rughe d'espressione

Con l'arrivo della bella stagione il sole si concede per più ore al giorno ed aumenta la voglia di stare all'aria aperta e di abbronzarsi. Purtroppo, però, il sole non ha soltanto effetti benefici, ma anche effetti negativi a breve e lungo termine (dall'eritema al melanoma cutaneo). Per questo motivo è molto importante attrezzarsi adeguatamente affinchè l'esposizione ai raggi solari sia soltanto un piacere e non anche una sofferenza.

Oltre a munirsi di creme protettive ed indossare cappellini con visiera larga ed abiti in tessuti leggeri e traspiranti, è necessario indossare sempre occhiali da sole originali, certificati col marchio Ce ed adeguati alle proprie esigenze e caratteristiche personali.
La loro funzione primaria è quella di proteggere gli occhi principalmente dai raggi Uv e dai raggi blu che possono provocare gravi disturbi alla cornea, al cristallino o alle palpebre, ma anche quelle di riparare dal vento, dalla sabbia, dall'acqua salata, e di evitare la formazione di sgradevoli rughe d'espressione (come le cosiddette "zampe di gallina"), dovute alle espressioni che si è soliti assumere in condizioni d'illuminazione particolarmente fastidiosa. Di conseguenza considerarli dei semplici accessori di moda è quantomeno riduttivo, dal momento che la normativa europea (Direttiva 89/686/Cee), così come quella italiana (D.Lgs. n. 475/92), li definiscono DPI ovvero "dispositivi di protezione individuale", in quanto servono per salvaguardare chi li indossa da rischi per la salute e la sicurezza, in particolare dall'azione lesiva dei raggi solari.

Sfortunatamente nella società moderna l'apparenza conta molto e chi non può permettersi occhiali firmati originali, spesso ricorrere a quelli "taroccati", simili ai primi nell'aspetto, ma molto diversi nella sostanza. Si registra una differente attenzione nell'acquisto dell'occhiale da vista rispetto all'occhiale da sole, per il secondo la scelta viene fatta con molta più leggerezza, badando di più al prezzo contenuto che alla qualità. Un tale atteggiamento comporta un grosso rischio per gli occhi dei consumatori. I materiali scadenti e non a norma utilizzati per le lenti contraffatte, oltre a graffiarsi facilmente, non proteggono assolutamente la vista. Per questo è molto importante acquistare occhiali da sole presso negozi di fiducia ed affidabili dove gli ottici optometristi possono consigliare adeguatamente i clienti su lenti e montatura, ma soprattutto possono offrire la garanzia di vendere prodotti a norma. E' possibile realizzare anche occhiali con lenti graduate da sole.

In base alla normativa europea, gli occhiali devono essere progettati per assicurare una protezione adeguata dai raggi solari, limitando il meno possibile il campo visivo di chi li indossa. Sono tre i requisiti essenziali di sicurezza da seguire nella progettazione degli occhiali da sole: innocuità (non devono provocare rischi o altri disturbi nel loro normale utilizzo), comfort ed efficacia(devono essere il più possibile leggeri, solidi e comodi da indossare), protezione contro le radiazioni (le lenti non devono deteriorarsi o perdere le loro proprietà). Quando si acquista un paio di occhiali bisogna prima di tutto scegliere le lenti più adatte secondo le proprie esigenze (tonalità, grado di assorbimento della luce, eventuali trattamenti come il polarizzante o il trattamento fotocromatico), ma anche i propri gusti, sia dal punto di vista del materiale che del colore. Il compito principale delle lenti è quello di filtrare la luce del sole lasciando passare soltanto una parte di raggi solari, cioè gli infrarossi che permettono una visione nitida, bloccando, invece, quelli dannosi per gli occhi.

Esistono vari tipi di lenti, ciascuno con specifiche proprietà: quelle polarizzanti sono particolarmente indicate in condizioni di luce abbagliante o comunque di elevata illuminazione perchè filtrano i riflessi, lasciano passare la luce in maniera selettiva e sono quindi molto indicate per chi guida e chi pratica sport; le lenti fotocromatiche adattano l'intensità del proprio colore a quella della luce esterna (il colore diventa più scuro a contatto con i raggi ultravioletti). Sulla base del potere filtrante si possono poi individuare quattro categorie di lenti: 1 (poca illuminazione); 2 (illuminazione media); 3 (piena luminosità); 4 (forte illuminazione). In estate bisognerebbe utilizzare almeno il livello di protezione n. 3.
Anche il colore delle lenti ha la sua importanza, e non deve essere scelto esclusivamente sulla base dell'abbinamento ai proprio abiti. Quelle gialle e arancioni riparano bene dai raggi ultravioletti e consentono anche una visione nitida degli oggetti senza alterare la percezione cromatica. Colori consigliati sono anche il marrone, il verde ed il grigio: il primo favorisce la messa a fuoco ed è utile ai miopi, il secondo è riposante e molto adatto per gli astigmatici ipermetropici, il terzo è riposante e consente una buona percezione dei colori.

Per quanto riguarda la montatura delle lenti, la scelta può essere effettuata in base ai propri gusti personali. Per chi pratica sport, per chi porta le lenti a contatto e in generale un po' per tutti sono consigliabili le lenti avvolgenti che grazie alla loro curvatura proteggono gli occhi anche lateralmente oltre a difenderli meglio da vento, sabbia e polvere. Inoltre le montature più leggere sono quelle in lega di titanio e acetato di cellulosa. Molto utilizzata è, infine, la plastica biocompatibile che evita il contatto con sostanze tossiche (adatta anche per i bambini). è fondamentale abituare anche i bambini a portare gli occhiali da sole fin da piccoli. L'esposizione al sole prolungata e senza occhiali può provocare anche danni più gravi come l'ustione della cornea, la cataratta e la degenerazione della retina.

I nostri preventivi sono gratuiti e senza impegno.
Hai bisogno di altre informazioni? SCRIVICI oppure contattaci al numero 085 854 13 32